Tab social
Spazio soci
area riservata_SOCI
Facebook
Flickr
Youtube
 
Titolo

News

 
23/12/2009
Bcc Fvg: anticipi cassa integrazione
Regione, BCC del Friuli Venezia Giulia e Parti Sociali hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che, in presenza di palesi difficoltà dell’azienda interessata, garantirà la prosecuzione fino al 30 giugno 2010 dell'anticipazione del trattamento di cassa integrazione ai lavoratori aventi diritto.

Regione, Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia e Parti Sociali hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che, in presenza di palesi difficoltà dell’azienda interessata, garantirà la prosecuzione fino al 30 giugno 2010 dell'anticipazione del trattamento di cassa integrazione ai lavoratori aventi diritto.

Il documento, presentato dall’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, e dal presidente della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia, Giuseppe Graffi Brunoro, contiene anche un’importante novità rispetto all’accordo dello scorso aprile, ovvero l’inserimento della cassa integrazione straordinaria (Cigs) in aggiunta a quella ordinaria (Cigo) tra le erogazioni di anticipi previste dalle Bcc.

A fine novembre 2009, è stato detto, le Bcc del Friuli Venezia Giulia hanno ricevuto e processato con esito positivo 69 richieste ammissibili, erogando complessivamente 101.101,60 euro di anticipi Cig.

«Da domani - ha annunciato Graffi Brunoro - saremo operativi anche per la Cigs come lo siamo per la Cigo, ovvero pronti a vagliare le domande relative a casse integrazioni nuove o già in essere».

Alle associazioni datoriali e a quelle dei lavoratori, ha spiegato Rosolen, è affidato il compito di promuovere questa opportunità a tutti gli interessati.